CALiaGold®

 

 

CALiaGold®

Test immunologico al lattice per la determinazione quantitativa della calprotectina fecale. Determinazione rapida e affidabile della calprotectina fecale in campioni di feci.

CALiaGold

 

CARATTERISTICHE E VANTAGGI
  • Valido aiuto nella diagnosi differenziale tra malattie infiammatorie intestinali (IBD) e sindrome dell’intestino irritabile (IBS)
  • Tecnologia PETIA: Particle Enhanced Turbidimetric Immunoassay
  • Risultati disponibili in circa 10 minuti
  • Reagente, calibratore e controlli liquidi pronti all’uso
  • Stabilità dei reagenti a bordo: 60 giorni
  • Intervallo di misura da 22 a 2200 μg/g
  • Cut-off predefinito nella diagnosi e monitoraggio della IBD
  • Dal campionamento all’analisi con un’unica provetta di raccolta
  • Campionamento delle feci standardizzato
  • Disponibile insieme al test FOBGold® sull’analizzatore automatico dedicato SENTiFIT®270

 

Intervalli di riferimento e cut-off

Valori di calprotectina <50 μg/g non sono indicativi di infiammazione dell’apparato gastrointestinale. I pazienti con bassi livelli di calprotectina non necessitano di procedure invasive per determinare la causa dell’infiammazione. Valori di calprotectina compresi tra 50 e 200 μg/g possono essere rappresentativi di lieve malattia organica come infiammazione causata da FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), lieve diverticolite e IBD in fase di remissione. Valori di calprotectina >200 μg/g sono indicativi di malattia organica attiva con infiammazione nell’apparato gastrointestinale. Sono pertanto consigliate ulteriori indagini diagnostiche e una terapia decisa dallo specialista.

Riassunto

La calprotectina è una proteina legante il calcio, prodotta in cellule quali i neutrofili, che viene rilasciata durante l’infiammazione. La calprotectina fecale è utilizzata come marcatore di infiammazione e neoplasia gastrointestinale. In presenza di una malattia infiammatoria intestinale (IBD), i neutrofili migrano nel lume intestinale e rilasciano la calprotectina che viene escreta con le feci.

Di conseguenza, la concentrazione di calprotectina fecale può essere utilizzata come misura del numero di neutrofili nel lume intestinale e, quindi, come indicatore del grado di infiammazione intestinale. La determinazione della calprotectina fecale fornisce, perciò, un’indicazione attendibile della presenza di una malattia infiammatoria intestinale.

Mediante l’uso di questo biomarcatore, molti pazienti con la sindrome del colon irritabile possono evitare di eseguire inutilmente una colonscopia. In svariate pubblicazioni, si è dimostrato come la concentrazione di calprotectina fecale sia strettamente correlata ai parametri istologici ed endoscopici di attività della malattia nei pazienti con malattia infiammatoria cronica intestinale.

Pertanto, la determinazione della calprotectina fecale consente di valutare oggettivamente la risposta al trattamento della malattia infiammatoria intestinale e di monitorare i pazienti durante la fase di remissione clinica, permettendo di identificare e trattare precocemente le recidive di una IBD.

Principio

Il test CALiaGold® con tecnologia PETIA (Particle Enhanced Turbidimetric Immunoassay) consente la quantificazione della calprotectina negli estratti fecali. Il dosaggio turbidimetrico si basa sulla reazione di agglutinazione tra le particelle di lattice rivestite con anticorpo e l’antigene in soluzione.

I reagenti CALiaGold® sono sviluppati per ottenere un metodo ad alta sensibilità e alta linearità.

 

Linearity of the assay

CALiaGold kit sizeCALiaGold precision